Quello che gli altri non vedono

 

Ci sono persone che non permettono a nessuno di vedere cosa c’è dentro di loro. Quelle stesse persone sono le più sensibili e che in passato si sono fidate delle persone sbagliate. Questo le ha portate a non fidarsi più di nessuno, a guardare con diffidenza ogni cosa che li circonda.

Quando poi ti permettono di vedere cosa si cela nella loro anima, sta a te proteggere quello scrigno, come se fosse il tuo. Proteggere un pezzo dell’anima di quella persona, un compito importante che non potrai mai tradire.

Quello che gli altri non vedono, puoi vederlo solo tu. Cosa si nasconde dietro quello sguardo, una parola non detta, una lacrima trattenuta, un urlo soffocato; solo tu potrai capire i gesti della persona che ti ha donato la sua anima, mentre gli altri non lo capiranno mai.

Quello che gli altri non vedono, lo inventano pensando di farsi grandi, calunniando quella persona che semplicemente ne ha passate tante nella vita. Questo è l’hobby principale della gente al giorno d’oggi, inventare storie su altri individui solo per il gusto di gettare fango. Forse per invidia, forse per arrivismo o solo per passatempo. Il problema è che a rimetterci è sempre chi ci mette l’anima in quello che fa.

Quando una persona ti permette di entrare in quella parte del suo mondo che non vede nessun’altro, non tradirla mai. Proteggila, sempre, nel bene e nel male. Perchè quello che gli altri non vedono, al contrario tu puoi viverlo ed aiutare quell’anima ferita a lottare in questo mondo pieno di ingiustizia.

…E io ti proteggerò, ti accompagnerò in ogni passo che tu mi permetterai di condividere con te. Perchè è questo che fa una buona amica, rimane al tuo fianco ad ascoltare i tuoi silenzi, cercando di affievolire il dolore provocato da questa brutta vita.

 

Azzurra

Nicholas Sparks – dal libro “Come la prima volta”

 

“Se saremo abbastanza fortunati da passare una lunga vita insieme, sono sicura che arriverai a leggere in me come se fossi un vecchio libro che hai imparato a memoria nel corso degli anni.”

 

“Come la prima volta” – Nicholas Sparks

Rocky Balboa

 

“Ora ti dirò una cosa scontata: guarda che il mondo non è tutto rose e fiori, è davvero un postaccio misero e sporco e per quanto forte tu possa essere, se glielo permetti ti mette in ginocchio e ti lascia senza niente per sempre. Né io, né tu, nessuno può colpire duro come fa la vita, perciò andando avanti non è importante come colpisci, l’importante è come sai resistere ai colpi, come incassi e se finisci al tappeto hai la forza di rialzarti… così sei un vincente!”

[ Dal Film “Rocky Balboa” ]

Ce la posso fare!

 

Di questi tempi è davvero difficile trovare una persona di cui fidarsi, e spesso, quando pensi di averla trovata, in un attimo crolla tutto. Non puoi fidarti di nessuno, soprattutto sul posto di lavoro. A soli 26 anni ho capito, forse troppo tardi, che di leccaculo bastardi ne è pieno il mondo. Persone pronte a metterti in cattiva luce inventando storie che non esistono, pur di scavalcarti e salire di posizione. Ma poi per cosa? Giuro che non li capisco, io mi faccio bene il mio lavoro come ho sempre fatto, con professionalità e rispetto per gli altri. Loro invece sempre pronti a metterti i bastoni tra le ruote solo per il gusto di vederti a terra.

Gente priva di umiltà che va a fare la morale a persone che di umiltà ne sanno più di loro. Gente cattiva senza rispetto per niente e per nessuno, che vuole comandare pur non contando nulla.

Credo che ognuno di noi nella propria vita si sia imbattuto, almeno una volta, in colleghi di lavoro bastardi pronti a gettare fango forse per invidia, o per pura cattiveria. Beh, io già non li sopporto più, e troppi ne dovrò incontrare ancora!

Lavoro in Portogallo da ormai due anni e mezzo. La città mi piace tantissimo, e i portoghesi sono sempre gentilissimi ed educati, ma vi assicuro che la maggior parte degli italiani all’estero sono inaffidabili ed ignoranti.

Diffidate dalle belle parole e da quelle persone che sono i falsi amici di tutti. Non fidatevi di nessuno, e andate per la vostra strada con il solo obiettivo di fare del vostro meglio, sempre. La vita è troppo breve per sprecarla con certe persone.

Si, ce la posso fare. Riuscirò a fregarmene di tutto prima o poi e godermi questa vita, che seppur crudele, qualcosa di buono ce la dona ogni tanto. I problemi della vita sono altri, di certo non questi, ma a volte queste piccole cose ti rovinano la giornata e ti aiutano a vedere i fatti da varie prospettive.

Ce la posso fare, e un giorno riderò ricordando questa giornata di merda, nella quale delle persone senza palle hanno messo in dubbio il mio lavoro, senza riuscirci!

 

Azzurra

San Valentino?? No Grazie

 

Da giorni ormai non facciamo altro che leggere su internet frasi sdolcinate legate a ciò che ci attende domani: San Valentino.

Premesso che in questo momento della mia vita non ho un partner, comunque non ho mai gradito particolarmente questa festa. Da specificare, inoltre, che non si tratta della festa dei fidanzatini o dei promessi sposi, ma bensì degli “innamorati”. Il che è decisamente differente.

Due persone possono amarsi in silenzio, senza che nessuno se ne accorga e senza sbaciucchiarsi davanti a tutti ogni 5 minuti, senza necessariamente essere una coppia. Amore vuol dire rispettarsi e apprezzare l’altro per quello che è, ogni giorno. Non dovrebbe esserci un giorno particolare dell’anno nel quale due persone si regalano rose o cioccolatini. Fatalo tutte le settimane, cavolo!

E’ così bello tornare a casa la sera e trovare un cioccolatino, una torta, un fiore, o un caloroso abbraccio da parte di chi ti vuole bene. Indipendentemente che sia febbraio, giugno, agosto o dicembre.

Amatevi tutti i giorni, ed evitate di buttare soldi per cose che potreste comprare tranquillamente negli altri 364 giorni dell’anno, (anzi, 365 visto che quest’anno è bisestile!).

 

Azzurra

In punta di piedi

 

Ma chi voglio prendere in giro? Ti amo. Ti amo in ogni tuo piccolo gesto. Amo i tuoi pregi e i tuoi difetti. Amo i tuoi respiri e i tuoi occhi. Amo il tuo sorriso e la tua rabbia.

Ho passato troppo tempo a convincermi del contrario, perché tu non mi ami. Perché io per te non sono nulla, solo un fastidioso vento che ti scompiglia i capelli. Sono per te solo un’ombra che intralcia il tuo cammino. Il nulla sono.

E ho rovinato quel poco che ci teneva uniti, per colpa di quel mio stupido amore morboso, che cercavo di opprimere ogni giorno.

Non mi resta che andarmene, in punta di piedi, abbandonare tutto e lasciarti vivere la tua vita. Non posso fare altro che lasciare questa città e con lei il mio cuore, che ormai ti appartiene. 

 

Azzurra

Polvere

 

Come polvere e vento si espande nell’aria,
quel tuo dolce essere che riempie il respiro.
Ogni cosa che torna al suo posto
senza sapere quale sia quello giusto.
Nulla ha un senso.
Tante parole buttate nel vento
che riecheggiano nell’aria.
Parole senza senso coperte da quel respiro,
il tuo dolce sospirare.
Mi perdo.
Son persa nel tuo mondo
che ormai è anche il mio.
Un mondo dove,
come polvere,
tutto scompare nel vento.

 

Azzurra

Nicholas Sparks – dal libro “I passi dell’amore”

 

“Spesso ripercorro mentalmente quell’anno, lo riporto in vita e mi rendo conto di provare immancabilmente uno strano sentimento, fatto di dolore e di gioia.
In certi momenti vorrei tornare indietro nel tempo per spazzare via tutta la tristezza, ma ho la sensazione che, se lo facessi, se ne andrebbe anche la gioia. Così prendo i ricordi come vengono, accettandoli in toto, lasciando che mi guidino tutte le volte che si affacciano alla memoria.”

 

“I passi dell’amore” – Nicholas Sparks

Basta poco

 

Ogni giorno che viviamo, respiriamo, è una lotta con noi stessi e contro gli altri.

Incontri persone nella tua vita, che si insinuano senza chiederti il permesso. Con prepotenza, con decisione, solo per ferirti, oppure solo per amarti.

Sta a te capire quale delle due cose vuole fare. Ma la pagherai cara, a tue spese, facendoti del male. Perchè solo quando ti farà del male capirai che cosa volesse veramente da te.

Aspettare. Solo aspettare che nella nostra vita entri quella persona che ci farà sorridere. Ridere e sorridere per ogni scemenza che ci dirà. Questa è la felicità. Ridere con poco, ma mai per niente.

Felicità. Serenità. Voglia di vivere.

Basta poco per essere felice, e basta altrettanto poco per far sì che quella felicità finisca.

Un attimo, un secondo, un minuto.

Quel poco che può cambiare tutto. E niente torna più come prima.

 

Azzurra

Quante Volte – Vasco Rossi

 

Questa sera mi sento un pò malinconica. Tanti cambiamenti in questo ultimo periodo, che mi fanno riflettere su tante cose. 

La vita è imprevedibile, e a volte basta poco per voltare pagina e iniziare un nuovo giorno.

Questa canzone del grande Vasco mi piace molto, e volevo condividerla con voi. Magari chissà, farà riflettere anche voi sulle vostre scelte, i vostri cambiamenti, dubbi e certezze.

Buon ascolto!

Azzurra